Wednesday, May 14, 2008

Trottole

Questo fine settimana siamo stati in Italia a sbrigare alcune cose e organizzare il nostro matrimonio. Sembravamo due trottoline che girano, girano senza fermarsi.
Comunque siamo riusciti a fare diverse cose:
  • Data (questa era certa ma ora é nota a tutti): 19 Luglio 2008 ore 16
  • Finalmente abbiamo deciso anche dove si terrá la festa: nel bellissimo giardino del testimone dello sposo.
  • Abbiamo ingaggiato il catering Il Faggio per un buffet (pensare di far tutto noi sarebbe stato quasi impossibile - ammiro l'autrice di Cucina I Love You che invece organizzerà il suo aperitivo di nozze, In bocca al lupo!).
  • Stampato e imbustato inviti, che abbiamo subito iniziato a consegnare.
  • Quelli in inglese saranno presto pronti ;-)
  • I pizzi e i piattini per le bomboniere sono quasi pronte (Grazie a Carla e Giorgio!)
  • Anche il cuscinetto per le fedi é in lavorazione (anche per questo diciamo grazie a Carla!)
  • Fedi ordinate

Beh, al resto penseremo.

5 comments:

Sere said...

CIAO ILA!!!
Grazie e mille per i complimenti, per il link al mio sito e per i blog che mi hai segnalato!
Farò un giretto anche se la maggior parte sono tra i miei blog preferiti!
Che bello, ci sposiamo a distanza di 1 settimana.. senti.. e per il viaggio di nozze? che avete deciso?
Noi siamo ancora in balia... ;-)
Un bacione..
a presto.

iLa said...

Cara Sere,
Che velocitá!
Beh, a dire il vero io e il mio ragazzo prendiamo 3 settimane di ferie prima del matrimonio per finire d'organizzare, quindi poi ce ne troniamo in Norvegia e di viaggio di nozze se ne parla poi per l'anno prossimo...che ci vuoi fare!?! C'est la vie!

Lory said...

Ma Ila allora ti sposerai in Italia?
Qaunti matrimoni in vista ;-))

Lory said...

E sei anche in Piemonte,mica lo avevo capito che eri di queste zone..eheheheheh!

iLa said...

Cara Lory,
si ci sposiamo in Italia, ma i nostri amici norvegesi vengono in trasferta :-)
Piemontese si, ma non chiedermi di parlare il dialetto. Il mio ragazzo cerca sempre di insegnarmi a dire "Dui puorun muia n'tl'oli". Per me é davvero una sfida!